Menu Content/Inhalt
Home arrow Forum & Chat arrow e-Compa Forum arrow VARIE & EVENTUALI arrow LIBRI DA LEGGERE!!! I VOSTRI CONSIGLI...

Accesso Utenti

Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
23, Ottobre 2017, 05:05:56
Username: Password:
Login con username, password e lunghezza della sessione

Hai dimenticato la tua password?
LIBRI DA LEGGERE!!! I VOSTRI CONSIGLI...
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
23, Ottobre 2017, 05:05:56
Home Help Ricerca Calendario Login Registrati

+  e-Compa
|-+  e-Compa Forum
| |-+  VARIE & EVENTUALI
| | |-+  LIBRI DA LEGGERE!!! I VOSTRI CONSIGLI...
0 Utenti e 2 Visitatori stanno guardando questo topic. « precedente successivo »
Pagine: « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Stampa
Autore Topic: LIBRI DA LEGGERE!!! I VOSTRI CONSIGLI...  (Letto 85787 volte)
Cagno
Homo Sapiens Sapiens
*****
Offline Offline

Posts: 589


cagno80@hotmail.it
Guarda Profilo Email
« Risposta #120 il: 20, Agosto 2016, 17:25:14 »

LA PORTA DELLE TENEBRE, di Glenn Cooper, ed. Nord

La speranza è durata poco più di un battito di ciglia. La speranza di potere, un giorno, dimenticare il cielo plumbeo e l'atmosfera opprimente dell'Oltre. La speranza di essersi lasciati per sempre alle spalle il mondo dove sono confinati tutti i malvagi vissuti sulla Terra dall'inizio dei tempi. Invece, non appena si rendono conto di avercela fatta, di essere nuovamente a casa, John camp ed Emily Loughty sono costretti ad affrontare una realtà agghiacciante. L'incubo non è finito. Come previsto, l'avvio dell'acceleratore di particelle ha aperto il varco grazie al quale John ed Emily si sono ritrovati nel laboratorio di Dartford, in Inghilterra, ma allo stesso tempo ha inghiottito un numero imprecisato d'innocenti. Tra cui ci sono anche la sorella e i nipotini di Emily. Lei quindi non ha scelta: per salvarli, deve attraversare ancora una volta la Porta delle Tenebre e tornare all'inferno. E, mentre a Londra c'è chi è determinato a smascherare le menzogne del governo su quanto sta accadendo a Dartford, Emily e John si preparano insieme con una squadra di recupero ad affrontare un viaggio ancor più pericoloso e ricco d'insidie del precedente. Un viaggio durante il quale incontreranno nuovi, terribili nemici, e stringeranno alleanze con coloro che li hanno aiutati a sopravvivere all'inferno. Ma ci si può veramente fidare di chi, n vita, ha ceduto alle seduzioni del Male ed è da secoli relegato nelle terra dei Dannati?


* La porta delle tenebre.jpg (11.13 KB, 200x303 - visto 75 volte.)
« Ultima modifica: 20, Agosto 2016, 17:30:16 da Cagno » Segnala al moderatore   Loggato

...D'autunno raccolsi tutti i miei dolori per seppellirli in giardino.
E quando tornò aprile e la primavera si unì in matrimonio alla terra, crescevano nel mio giardino fiori bellissimi, che non somigliavano a nessun altro fiore.
E i miei vicini vennero ad ammirarli chiedendomi alcuni semi...
Cagno
Homo Sapiens Sapiens
*****
Offline Offline

Posts: 589


cagno80@hotmail.it
Guarda Profilo Email
« Risposta #121 il: 20, Agosto 2016, 17:49:30 »

L'INVASIONE DELLE TENEBRE, di Glenn Cooper, ed. Nord

Londra è una città fantasma. I pochi che non hanno voluto o non hanno potuto dare seguito all'ordine d'evacuazione del governo sono barricati in casa, nella vana speranza che tutto quello che stanno vivendo sia un incubo da cui presto si sveglieranno. Ma tutto è reale. Perché sono reali le vetrine infrante, i negozi saccheggiati, i cadaveri lasciati per strada. E, soprattutto, sono reali le bande di uomini assetati di sangue che, dopo essere comparsi dal nulla, stanno mettendo a ferro e fuoco la città e alcuni suoi sobborghi. Uomini che continuano ad arrivare senza sosta, come l'onda di piena di un fiume immenso. Un fiume che ha la sua sorgente all'inferno, come sanno bene John Camp ed Emily Loughty.
Dopo il loro ultimo "viaggio" nel mondo dei Dannati, infatti, i varchi interdimensionali non soltanto si sono moltiplicati, ma sono anche rimasti aperti, portando letteralmente l'inferno in terra e catapultando centinaia d'innocenti "dall'altra parte". E c'è solo una persona che sa come chiudere per sempre le porte delle tenebre : Paul Loomis, l'ex capo di Emily. Purtroppo Paul Loomis è morto, si è suicidato sette anni fa, dopo aver ucciso la moglie e l'amante di lei con due colpi di fucile. Ma Emily e John sanno dove trovarlo e come mettersi in contatto con lui. Perché lo hanno già incontrato all'inferno...


* L'invasione delle tenebre.jpg (11.35 KB, 200x299 - visto 76 volte.)
« Ultima modifica: 19, Febbraio 2017, 15:30:02 da Cagno » Segnala al moderatore   Loggato

...D'autunno raccolsi tutti i miei dolori per seppellirli in giardino.
E quando tornò aprile e la primavera si unì in matrimonio alla terra, crescevano nel mio giardino fiori bellissimi, che non somigliavano a nessun altro fiore.
E i miei vicini vennero ad ammirarli chiedendomi alcuni semi...
Cagno
Homo Sapiens Sapiens
*****
Offline Offline

Posts: 589


cagno80@hotmail.it
Guarda Profilo Email
« Risposta #122 il: 19, Febbraio 2017, 15:26:21 »

LE FIGLIE DEL LIBRO PERDUTO, di Katherine Howe, ed. Salani

CONNIE GOODWIN, giovane e brillante dottoranda all'Università di Harvard, è impegnata in una ricerca sui processi di Salem, nel New England, che alla fine del diciassettesimo secolo videro più di centocinquanta persone accusate di stregoneria.
Ma durante l'estate è costretta a trasferirsi fuori città per sistemare e vendere la vecchia casa di famiglia.
All'inizio contrariata, Connie scopre che l'antica dimora contiene strani e preziosi tesori: non ultima, una Bibbia da cui cade una chiave dal fusto cavo, al cui interno è nascosto un pezzetto di carta ingiallita con su scritto Deliverance Dane. Un nome legato non solo ai processi su cui Connie sta indagando, ma anche alla sua famiglia, a un segreto custodito da generazioni di donne e tramandato attraverso un libro proibito: un Libro delle Ombre, depositario di un sapere arcano e soprannaturale, ormai perduto.
Ma un filo rosso lega quel passato oscuro e terribile al presente: e mentre Connie, tormentata dalle visioni, cerca disperatamente di risolvere il mistero, qualcun altro è in cerca del libro perduto, e per ottenerlo è disposto a tutto, anche a ricorrere a una maledizione da cui non c'è scampo...
Thriller, fantasy e romanzo storico a un tempo, il libro d'esordio di Katherine Howe affonda le radici nella famiglia stessa dell'autrice, discendente di due donne che subirono i processi di Salem. Una lettura che inebria e rende giustizia a un'illuminante concezione della magia, salvifica e curativa, che si opponeva alla superstizione feroce e all'odio per tutti saperi legati alla natura.


* Le figlie del libro perduto.jpg (61.03 KB, 216x332 - visto 59 volte.)
Segnala al moderatore   Loggato

...D'autunno raccolsi tutti i miei dolori per seppellirli in giardino.
E quando tornò aprile e la primavera si unì in matrimonio alla terra, crescevano nel mio giardino fiori bellissimi, che non somigliavano a nessun altro fiore.
E i miei vicini vennero ad ammirarli chiedendomi alcuni semi...
Cagno
Homo Sapiens Sapiens
*****
Offline Offline

Posts: 589


cagno80@hotmail.it
Guarda Profilo Email
« Risposta #123 il: 12, Aprile 2017, 21:53:50 »

IL SEGNO DELLA CROCE, di Glenn Cooper, ed. Nord


Intorno a loro, si apre l'infinito deserto di ghiaccio e vento dell'Antartide. Dopo ore di faticoso cammino, il gruppo di uomini raggiunge il punto segnato sulla mappa. E lo individuano: l'ingresso di una caverna scavata decenni prima da chi li ha preceduti in quel continente disabitato. Quando entrano, in religioso silenzio, si trovano davanti un museo ideato per conservare reperti che il mondo crede perduti per sempre. Ma quegli uomini sono arrivati lì per due oggetti soltanto. E adesso li stringono tra le mani. Ne manca ancora uno, poi l'alba di una nuova era sorgerà sul mondo.


In un piccolo paese dell'Abruzzo, un giovane sacerdote si alza dal letto. Il dolore è lancinante. La fasciatura intorno ai polsi è intrisa di sangue. Con cautela, il prete scioglie le bende. Le sue suppliche non sono state esaudite, le piaghe sono ancora aperte. Il sacerdote chiude gli occhi e inizia a pregare. Prega che gli sia risparmiata quella sofferenza. Che gli sia data la forza di superare quella prova. E che nessuno venga mai a conoscenza del suo segreto.


Una ricerca iniziata quasi 2000 anni fa e giunta solo oggi a compimento. Un'ossessione sopravvissuta alla guerra che segnerà il destino di tutti noi. Una storia la cui parola "fine" sarà scritta col sangue...


Questo romanzo è un invito. Un invito a vivere un'avventura appassionante, ricca di mistero e svolte inaspettate. Ma anche un invito a esplorare l'indistinta linea di confine che separa Storia, religione e scienza, un territorio ambiguo e affascinante che Glenn Cooper ci ha fatto conoscere - e amare - fin dai tempi del suo fortunatissimo esordio narrativo, La Biblioteca dei morti.


* Il segno della croce.jpg (13.97 KB, 244x370 - visto 44 volte.)
Segnala al moderatore   Loggato

...D'autunno raccolsi tutti i miei dolori per seppellirli in giardino.
E quando tornò aprile e la primavera si unì in matrimonio alla terra, crescevano nel mio giardino fiori bellissimi, che non somigliavano a nessun altro fiore.
E i miei vicini vennero ad ammirarli chiedendomi alcuni semi...
Cagno
Homo Sapiens Sapiens
*****
Offline Offline

Posts: 589


cagno80@hotmail.it
Guarda Profilo Email
« Risposta #124 il: 29, Luglio 2017, 14:40:37 »


GIALLI DI MEZZANOTTE, di scrittori vari, ed Einaudi.


Gialli come la luna d'autunno. Perché, quando calano le tenebre, i criminali escono allo scoperto.

Un magistrato che rimane vittima del proprio riflesso. Una partita di droga da ritrovare tra le nevi di Courmayeur. Uno scherzo di Halloween che si trasforma nel più efferato dei giochi. Un rapimento annunciato per l'esatta metà della notte, quando il vecchio giorno non può che diventare un nuovo incubo.
Undici maestri del giallo esplorano il territorio misterioso che si estende dal tramonto all'alba, attraverso tutte le sfumature del buoi. Perché gli incubi più neri, e più veri, sono quelli che accadono quando non riusciamo a chiudere occhio.

Gilbert K. Chesterton, Lo specchio del magistrato; Agata Christie, A mezzanotte in punto; Giancarlo De Cataldo, Neve sporca; Arthur Conan Doyle, L'avventura del pollice dell'ingegnere; Ellery Queen, L'avventura del gatto morto; Erckmann-Chatrian, L'occhio invisibile, o la locanda dei tre impiccati; Joe R. Lansdale, Veil in visita; Edgar Allan Poe, Gli omicidi della Rue Morgue; Melville Davisson Post, La notte oscura; Fred Vargas,Cinque franchi l'una; Edgar Wallece, Il polizziotto poeta.




* Gialli di Mezzanotte.jpg (45.22 KB, 208x328 - visto 15 volte.)
Segnala al moderatore   Loggato

...D'autunno raccolsi tutti i miei dolori per seppellirli in giardino.
E quando tornò aprile e la primavera si unì in matrimonio alla terra, crescevano nel mio giardino fiori bellissimi, che non somigliavano a nessun altro fiore.
E i miei vicini vennero ad ammirarli chiedendomi alcuni semi...
Cagno
Homo Sapiens Sapiens
*****
Offline Offline

Posts: 589


cagno80@hotmail.it
Guarda Profilo Email
« Risposta #125 il: 29, Luglio 2017, 14:54:02 »

LA CONGIURA DELLE TRE PERGAMENE, di Matteo Di Giulio, ed. Newton Compton Editori.

Firenze, 1501. Il giovane Martino, erede della ricca famiglia dei Durante, torna a casa dopo un breve e sfortunato viaggio d'affari organizzato dal suo amico banchiere Dante Strozzi. Ma un'amara sorpresa lo attende: sua moglie Aurora e il figlio di due anni, Zaccaria, sono stati rapiti da una banda sanguinaria come testimoniano i pochi sopravvissuti all'assalto nella tenuta. Ricevuta la richiesta di riscatto, martino si mette in marcia verso Milano, non prima di aver tentato inutilmente di mettersi in contatto con messer Strozzi. Che sia stato lui a tradirlo ? Lungo l'itinerario Martino, dopo aver subito un feroce agguato, viene accolto nell'abbazia di Viboldone dove padre Ludovico, vicario della confraternita degli Umiliati, lo aiuta a ristabilirsi prima di ripartire. Non solo. Gli consegna anche un misterioso testo antico che dovrà recapitare a un frate a Milano. Da quel momento l'avventura del giovane Durante si complica sempre di più. Martino vuole solo salvare la sua famiglia, ma il nemico che deve affrontare - forse una setta ? - cela un piano oscuro e si annida tra le ville di ricchi signori, all'interno della Chiesa e nelle stanze del potere. Perché Martino è un loro obbiettivo ? Qual è la sua colpa ? E cosa c'entra lui con quella pergamena piena di simboli indecifrabili ?



* La congiura delle tre pergamene.jpg (65.55 KB, 234x363 - visto 17 volte.)
Segnala al moderatore   Loggato

...D'autunno raccolsi tutti i miei dolori per seppellirli in giardino.
E quando tornò aprile e la primavera si unì in matrimonio alla terra, crescevano nel mio giardino fiori bellissimi, che non somigliavano a nessun altro fiore.
E i miei vicini vennero ad ammirarli chiedendomi alcuni semi...
Melegna
Amministratore
Homo Sapiens Sapiens
*****
Offline Offline

Posts: 864


Hasta la Victoria Siempre

andrea_marini@hotmail.it
Guarda Profilo WWW Email
« Risposta #126 il: 14, Agosto 2017, 16:18:23 »

 Laureato
Segnala al moderatore   Loggato

Pagine: « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Stampa 
« precedente successivo »
Salta a:  


Login con username, password e lunghezza della sessione

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.11 | SMF © 2006-2007, Simple Machines LLC
Traduzione Italiana a cura di SMItalia
XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!

Chat

zigchat v1.3.6 - author : Yann Sallou / http://www.utopiart.com - flashplayer 6 minimum

designed by made your web.com
re-designed to 1024x768 resolution by MamboTeam.Ru